Ragazzo dell’Europa

Tu che guardi verso di me
hai visto i tori nel sonno
ed hai lasciato Madrid

Stai nei miei occhi e racconti
le sirene e gli inganni
del tuo sogno che va

Tu ragazzo dell’Europa
tu non perdi mai la strada

Tu che prendi a calci la notte
bevi fiumi di vodka
e poi ti infili i miei jeans

Tu cominci sempre qualcosa
e mi lasci sospesa
e non parli di te

Tu ragazzo dell’Europa
tu col cuore fuori strada

Tu che fai l’amore selvaggio
trovi sempre un passagio
per andare più in là

Viaggi con quell’aria precaria
sembri quasi un poeta
dentro ai tuoi bouleavard

Tu ragazzo dell’Europa
porti in giro la fortuna

Tu che incontri tutti per caso
non ritorni a Varsavia
per non fare il soldato

Ora vivi in mezzo a una sfida
per le vie di Colonia
e non sai dove andrai

Tu ragazzo dell’Europa
tu non pianti mai bandiera

Tu ragazzo dell’Europa
tu non pianti mai bandiera

Tu ragazzo dell’Europa
tu non pianti mai bandiera…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.