Amare, amare, amare

Amare, amare, amare
Sempre con tanto dolore
È quasi come partorire se stessi
Restare nudi di fronte all’amore
La donna ideale non esiste
Forse è quella che non si ha
Quella che non ci sta
O è la prossima che guarderà i tuoi occhi
E ti dirà “ti amo”
Amare, amare, amare
Avere voglia di odiare
È forse meglio odiare
Che non sapere accarezzare

Amare, amare, amare
S’inizia spesso per giocare
Ma poi ti senti cambiare, ti rifugi sul mare
Ti fa paura, dura così poco, ti lasci andare
La donna ideale non esiste
Forse è quella che non si ha
Quella che non ci sta
Ci s’innamora sempre quando si ha bisogno
di sentire “t’amo, t’amo”
Pensavo di non incontrarti
Di non vederti per un po’
Speravo speravo che cosa non so
Io non lo so, amare, amare, amare

Amare, amare, amare
Ci serve per respirare
Ti senti come svenire
Se vedi due che si baciano
E tu sei solo senza nessuno, nessuno da
Amare, amare amare

A cosa son serviti
I drammi e i batticuori
Le ansie ed i dolori
Dei passati amori
Amare, amare, amare
Che cosa ci rimane
Di questo nostro amore
Ancora dentro agli occhi
Piantato in fondo al cuore
La donna ideale non esiste
Forse è quella che non si ha
Quella che non ci sta
O è la prossima che guarderà i tuoi occhi
E ti dirà “amore…..”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.